Stemma e Statuto PDF Stampa E-mail

STEMMA DEL COMUNE

Tre monti verdi in campo azzurro con una croce che sorge sulla cima di mezzo, nella seconda parte una lampada da minatore in campo di colore argento.

Clicca qui per scaricare lo STATUTO.

 

ONETA: ORIGINI DEL NOME

Il toponimo Oneta, localmente Oneda, è l’esito dialettale del latino “alnetum o alneta” derivato con il suffisso –etum di valore collettivo da alnus “ontano”, in dialetto “önés” con il significato di “boscodegli ontani”.

Nelle varie citazioni documentarie che vanno dalla metà del 1300 alla fine del 1700, Oneta viene scritto con la lettera H davanti, più raramente, lo troviamo indicato con “Villa”, nome della frazione capoluogo del comune. “Villa” per gli antichi romani era luogo di residenza, ma aveva anche il significato di centro economico ed amministrativo di una estesa proprietà di terre, dove si svolgevano specifiche attività produttive.

Oneta compare per la prima volta in un atto del notaio Giacomo Guerinoni di Gorno rogato il 27 gennaio 1352.

 

 

 

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati .

Accetto i cookies di questo sito.